homeprogettivetrinavideolinkmercatino

..:: TORNADO PASSIONFLIGHT in 3D ::..

Non poteva mancare dopo una decennale esperienza nella realizzazione di modelli autocostruiti, passando dalla balsa all'espanso, dal depron al termoformato per poi arrivare ad oggi alla realizzazione del primo jet stampato in 3D con ali a geometria variabile. Il "Panavia Tornado"conosciuto in tutto il mondo, è un caccia bombardiere dalle ottime prestazioni, solca i nostri cieli dal lontano 1974, ha combattuto in Arabia Saudita negli anni '90 tra le piu importanti la Guerra del Golfo, ad oggi ancora in attività.

Affascinato dalla parte meccanica che consente di variare la geometria delle ali, ho sempre pensato come poter riprodurla e sopratutto la tipologia del materiale con cui realizzarla, e l' avvento delle stampanti 3D mi ha coinvolto a tal punto di unire ciò che da sempre volevo realizzare.

Quindi partendo da una base statica ho iniziato la progettazione, circa sei mesi di duro lavoro tra disegni e prove di stampa nelle varie scale fino a realizzare quello che avevo in mente arricchendo il mio Hangar Passionflight affiancando cosi l' MB-339 Termoformato anch' esso giunto alla quinta versione con piani di coda e altri particolari stampati in 3D.

Entriamo nel dettaglio della mia progettazione, prioritario, come sempre è stato di riprodurre più particolari possibili, nascondendo tutti i servocomandi e la tiranteria all' interno della fusoliera, facendo conciliare con le prese d' aria di carico i condotti di scarico oltre allo spazio riservato alla ventola da 70 mm ed il meccanismo per far muovere le ali. Nella parte anteriore per bilanciare il modello e' riposto il vano batteria accessibile facilmente asportando la cappottina con l' apposito fermo.

I piani di coda dopo un lungo e accurato studio non mostrano all' esterno nulla che faccia capire il loro movimento, infatti sotto i portelloni dei due aerofreni posteriori sono alloggiati due servi che grazie a dei leverismi, anch'essi stampati in 3D, consentono l' oscillazione su un tubo di carbonio dando al velivolo, la possibilità di cabrare picchiare e virare miscelandosi tra di loro.

Per quanto riguarda il movimento delle ali di apertura e chiusura è previsto che venga effettuato durante il volo, comandato in questa fase da un servo che con un canale dedicato consenta il movimento calibrato tramite un tirante che si sdobbia su entrambi le ali consentendo il movimento grazie ai due perni che fungono da cerniera per le ali.

I carrelli ancora in fase di progettazione saranno parte integrante della fusoliera, quindi meccanici stampati anch' essi in 3D e comandati da un unico servo per non gravare sul peso e riducendo notevolmente i costi. Le colorazioni sono possibili le più diverse tra di loro, si parte da un trasparente che dà la possibilità di utilizzare le bombolette a proprio piacimento, per poi usare colori come il "desert" o il classico grigio del Tornado.

La cappottina attualmente risulta essere stampata ma prevedo di realizzarla termoformata per dare la trasparenza e consentire di poter vedere il cockpit che in futuro verrà progettato e stampato ad hoc.

Questa versione lunga 90 cm con un apertura alare di 80 cm pesa a vuoto senza elettronica 900gr, spinta da una sola ventola da 70 mm di diametro ha un condotto che si sdoppia su due scarichi. Due servocomandi sono dedicati in coda per i piani che miscelati tra di loro gestiscono i movimenti del velivolo, mentre altri due gestiscono la geometria variabile e i carrelli, oltre a quello del timone e ruotini sterzanti. Regolatore e batteria a 4 celle, è quello che necessita per andare in volo.

Stampato in 6 tronconi si accoppia facilmente con ciano medio e attivatore, successivamente grazie ad una apertura specifica e possibile alloggiare la ventola facendo passsare i cavi attraverso appositi e specifici condotti, lo stesso vale per il posizionamento dei servi. Sul ventre sono riuscito a disegnare un' apertura senza intaccare eccessivamente il lato estetico ma necessaria affinchè la ventola riceva il flusso d' aria giusta per consentire la spinta giusta.

:: PASSIONFLIGHT. IT ::.. by Andrex DeP © 2002 - 2018 Tutti i Diritti Riservati
Ottimizzato 1024 x 768